PRO LOCO DI NOVENTA PADOVANA


Vai ai contenuti

Villa Giovanelli Colonna

Storia e Arte > Le ville

E' senza dubbio la più monumentale tra le molte ville ancora esistenti a Noventa ed una tra le più notevoli ville venete, figura nel gonfalone del comune come simbolo di una peculiarità storica ed artistica del paese. Innalzata nel decennio finale del Seicento dalla famiglia patrizia veneziana, ma di origine bergamasca dei Giovanelli, è un interessantissimo esempio di ritorno palladiano in epoca barocca, grazie al monumentale pronao con colonne ad ampio frontone. Sembra sia stata eretta sotto la direzione di Antonio Gaspari, allievo e continuatore del Longhena, mentre l'ampia scalinata, abbellita da statue di rinomati artefici veneziani, si deve ad un intervento di Giorgio Massari, il noto architetto di villa Cordellina a Montecchio Maggiore e della chiesa della Pietà a Venezia, verso il 1738.

La pianta, caratterizzata da un grande salone centrale sviluppato in altezza, sulle cui pareti sono visibili i resti di pitture murali eseguite verso il 1760 da Giuseppe Angeli, allievo del Piazzetta, e da appartamenti laterali con scale a piccolo salone, denuncia chiaramente lo stile post-longheniano.

Maestranze lombarde, sovraporta a stucco, Noventa Padovana, Villa Giovanelli

Maestranze lombarde, sovraporta a stucco, Noventa Padovana, Villa Giovanelli

Gli interni delle stanze sono decorati da una profusione di stucchi, di eccezionale livello, nel più vivace stile barocchetto; l'abbondanza di puttini e medaglioni con scene figurate rivela l'opera di abilissimi stuccatori del primo Settecento, probabilmente provenienti dal Canton Ticino; altri stucchi sulle pareti sono tardivi.

Home Page | La Pro Loco | Storia e Arte | Manifestazioni | Come eravamo... | Pubblicazioni | Contatti | Dicono di noi... | links | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu